Sport

Published on gennaio 25th, 2016 | by Redazione

0

Althea, ultimi test a Vallelunga

Genesio Bevilacqua (2)

Genesio Bevilacqua

Si è conclusa la due giorni di test privati di Althea BMW Racing Team sul tracciato di Vallelunga, dove il team a dicembre aveva già preso le misure, seppure in condizioni climatiche decisamente più favorevoli. Le temperature di aria e asfalto intorno ai 10°, infatti, hanno consentito questa volta di sfruttare il tracciato solamente nelle quattro ore centrali.

I due piloti SBK Markus Reiterberger e Jordi Torres hanno avuto modo di portare a termine i loro rispettivi programmi, ma questa due giorni è anche valsa per loro ad aumentare l’affiatamento fra tutti i componenti del team. Raffaele de Rosa in sella alla sua BMW S 1000 RR Stock ha ripreso il ritmo interrotto dalla pausa festiva. Presente ai box Althea BMW anche il General Technical Manager di BMW Motorrad Motorsport Berti Hauser.

Il programma del tedesco Markus Reiterberger ha previsto l’utilizzo della nuova forcella 2016 – novità assoluta – e dell’elettronica 2016, già utilizzata da lui nei precedenti test di Vallelunga, provando per un totale di 68 giri. Sulla BMW S 1000 RR di Jordi Torres (83 giri) si è lavorato su nuove soluzioni di elettronica, mentre Raffaele de Rosa ha migliorato il feeling e le geometrie percorrendo 100 giri del tracciato.

Soddisfatto il team manager della squadra civitonica, Genesio BevilacquaLa due giorni di test a Vallelunga ci ha permesso di verificare ulteriormente alcune soluzioni tecniche importanti; anche se le giornate molto fredde hanno attanagliato i piloti nello svolgimento dei test, ho potuto constatare quello che effettivamente cercavamo, e cioè la crescita del feeling tra piloti e moto. Ricordo infatti che, a parte Reiterberger, gli altri due alfieri del nostro team salgono per la terza volta sulla BMW. La giornata di domenica, con un clima più favorevole, ci ha permesso, dopo tanto lavoro di setup, di apprezzare anche qualche giro veloce. Non abbiamo naturalmente molti riferimenti, però direi che il 1’36”,0 di Markus può essere un tempo di tutto rispetto, che ben ci fa sperare. Jordi appena qualche decimo più lento, ma per lui è ovvio che l’apprendimento del mezzo sia un po’ più lungo. Nella Stock invece De Rosa, che ha dichiarato da subito un grande feeling con la moto, ha piazzato una serie di giri veloci con un finale di un 1’37” basso. Sono personalmente molto soddisfatto del lavoro di tutti i tecnici e dei piloti. Andiamo in Australia con un po’ più di ottimismo”.

Tags: , , , , , , , ,


About the Author



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to Top ↑
  • Archivi

  • Calcio Barella
    ViterboNews 24
    Tele Radio Orte
    Radio Rider