Gallese

Published on settembre 20th, 2017 | by Redazione

0

Gallese e il Festival Marco Scacchi

La messa “Ascendit in Coelum” di Marco Scacchi

Molti anni fa, il professor Giuseppe Chiarella, ideatore e direttore artistico del Festival di musica barocca “Marco Scacchi”, prima di venire a mancare, comunicò al dott. Gabriele Campioni, già direttore del Museo e Centro Culturale “Marco Scacchi” di Gallese, il desiderio di dar seguito al progetto ambizioso di recupero delle musiche dell’illustre musicista gallesino, oltre che di proseguire nell’organizzazione del Festival a lui dedicato. Avendo creduto profondamente nella nobile iniziativa, sia il direttore che l’amministrazione comunale, che fin dall’inizio appoggiarono con molto entusiasmo l’iniziativa del prof. Chiarella, lavorarono in questa direzione, individuando nella persona di Cristina Miatello, cantante barocca e docente di conservatorio, la figura che meglio poteva proseguire l’attività di direzione artistica della manifestazione, avendo partecipato all’ultimo Festival diretto dal professore di Chiavari e avendolo conosciuto personalmente, sposandone la causa.

Da allora, un susseguirsi di concerti hanno animato il prestigioso evento, facendo altresì risuonare le musiche di Marco Scacchi, dopo ben quasi quattrocento anni dalla loro composizione e prima esecuzione. Le quattro messe composte dall’autore, riportate in notazione moderna, hanno ripreso vita e arricchito di spiritualità l’anima di chi le aveva ascoltate, come aveva sottolineato più volte Chiarella.

L’edizione 2017 di questa ormai consolidata manifestazione, diretta da Cristina Miatello, si svolgerà il 21 e il 22 ottobre, sempre all’interno della sala multimediale del Museo di Gallese. Il 21 ottobre alle ore 17.30 aprirà la manifestazione il soprano Laura Celletti, diplomata presso il conservatorio “L. Refice” di Frosinone, accompagnata al pianoforte da Marcella Orsatti. Il concerto rientra nella sezione Musicisti di Gallese a Gallese, essendo il soprano residente da molti anni nella città, e prevede l’esecuzione di musiche di Pergolesi, Gluck, Mozart, Puccini, Refice. Il programma della seconda giornata, dal titolo Il violino a Roma nel Seicento, prevede la partecipazione di Ottavia Rausa ed Elisa Atteo al violino e Fabrizio Carta alla tiorba. I tre musicisti, perfezionatisi al dipartimento di Musica antica del Conservatorio di Santa Cecilia a Roma, eseguiranno musiche di Buonamente, Marini, Uccellini, Biber e Corelli. Il concerto si terrà il 22 ottobre alle ore 17.30 e verrà introdotto dal maestro Luigi Mangiocavallo, docente del corso di Violino barocco e di Musica d’insieme presso il conservatorio di Santa Cecilia e coordinatore di attività concertistiche di vari gruppi, che si sono formati all’interno del dipartimento.

Il santuario della Madonna del Ruscello a Vallerano

Farà da cornice all’evento una mostra fotografica sugli organi del viterbese, curata dall’architetto Alfredo Giacomini e dalla dott.ssa Maria Cristina Paolucci. Gli organi della Tuscia, questo è il titolo dell’interessante mostra, che ha una valenza prevalentemente documentaria, ed è frutto di un censimento fotografico realizzato nel 1998 e già presentato a Roma presso l’Oratorio dei Filippini, nell’ambito del convegno internazionale L’organo nel Lazio. Recentemente, la mostra è stata ospitata a Vallerano, dove, all’interno del Santuario della Madonna del Ruscello, è conservato un organo del Seicento tra i più importanti del viterbese, suonato da Georg Friedrich Händel nel 1709.

Insomma, un suggestivo viaggio nel tempo tra le “architetture musicali” degli organi a canne, che spaziano dal XVII al XX secolo, confermando quanto ricco e prezioso sia il nostro territorio da qualsiasi angolazione lo si guardi.

Paola Testa

Tags: , , ,


About the Author



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to Top ↑
  • VIDEO

    The filter "round" does not exist in "gallery/pagination.html.twig" at line 27

  • Archivi

  • Calcio Barella
    ViterboNews 24
    Tele Radio Orte
    Radio Rider