Folklore

Published on maggio 24th, 2017 | by Redazione

0

Gran successo per San Vittore e San Fulgenzio a Otricoli

La devozione di Otricoli per San Vittore e San Fulgenzio

La città di Otricoli ha chiuso da poco i festeggiamenti in onore dei suoi Santi patroni San Vittore e San Fulgenzio. Il lungo programma, apertosi venerdì 12 maggio, è proseguito fino alla sera di domenica 21, con tante iniziative curate dall’apposito Comitato Festeggiamenti.

Grazie anche a un meteo particolarmente clemente, il programma è stato rispettato alla lettera, senza nessun rinvio o modifica. E così, sabato 13 si è potuto celebrare il famoso Sbarco, cioè la rievocazione del rientro della salma di San Vittore martire nella natia Ocriculum, attraverso il Porto dell’Olio dell’antica città costruita sulle rive del Tevere. Trasportata dai barcaroli e dai legionari fino alla chiesa di San Vittore (edificata sulla collina che sovrasta il porto), la statua del martire è stata salutata da uno spettacolo pirotecnico sopra al fiume e poi è stata accompagnata in processione fino al centro dell’odierna Otricoli, nella collegiata di Santa Maria Assunta.

Domenica 14 la messa e la processione di San Vittore, presiedute dal vescovo di Terni-Narni-Amelia Giuseppe Piemontese, con ampia partecipazione di tutta la cittadinanza otricolana.

Chiuso il weekend dedicato a San Vittore, il fine settimana successivo è stato incentrato sulle celebrazioni in onore di San Fulgenzio, il vescovo di Ocriculum che nel VI sec. d.C. rinvenne la salma di San Vittore e lo proclamò patrono della città, prima di morire martire a sua volta nel corso delle invasioni barbariche degli Ostrogoti.

Nel mezzo, altre iniziative più “pagane”, come spettacoli musicali e teatrali, stand enogastronomici e appuntamenti per gli appassionati di auto e moto, moderne e non, a motore e non: lunedì 15 il transito con sosta del Motogiro d’Italia, sabato 20 la corsa delle carrettelle sulla discesa di Via Roma, domenica 21 il raduno di auto e moto d’epoca.

E il periodo di festa a Otricoli non si ferma qui. A partire da venerdì, infatti, si aprirà il weekend di A.D. 168, la rievocazione storica che riporta in vita l’antica Ocriculum, nell’enorme parco in cui sono custodite le rovine della città romana, con spettacoli e iniziative rigorosamente in abiti d’epoca.

Alessandro Castellani

Tags: , , , , , , ,


About the Author



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to Top ↑
  • Archivi

  • Calcio Barella
    ViterboNews 24
    Tele Radio Orte
    Radio Rider