Folklore

Published on agosto 13th, 2015 | by Redazione

0

La festa di San Famiano accontenta tutti

Palio San Famiano

Il presidente del Comitato San Famiano, Mauro Latini, premia il vincitore del Palio, Gianni Ferramondo

Una festa lunga e sicuramente ben riuscita, quella di San Famiano 2015. Nonostante il maltempo che ha funestato gli ultimi giorni di manifestazione, con piogge intense e raffiche di vento eccezionalmente potenti, il Comitato San Famiano classi 1964/1989 è riuscito a chiudere il suo percorso rispettando quasi tutto il programma allestito, grazie anche alla collaborazione del Comune, della Pro Loco e della parrocchia di Gallese.

Dieci giorni di concerti, spettacoli, giochi, gare, rievocazioni e riti religiosi, per una festa che unisce la comunità gallesina come nessun’altra. Ad aprire le danze sono stati i Regina, tribute band italiana dei Queen, che domenica 1 agosto hanno infiammato il palco di piazza della Liberazione con tutti i classici della leggendaria rock-band capitanata da Freddie Mercury.

La settimana è trascorsa tra varie iniziative, poi venerdì c’è stato il momento dedicato alla fede e la devozione verso San Famiano, con la Santa Messa e la processione presiedute dal vescovo Romano Rossi. Al termine, si è assisto alla tradizionale bengalata, senza dubbio lo spettacolo pirotecnico più bello e caratteristico di tutto il nostro territorio: dall’alto delle mura merlate, una pioggia di bengala illumina la notte di Gallese in onore del suo Santo Patrono.

Dopo la tradizione religiosa, è arrivato il momento della tradizione folkloristica, a cui è stata dedicata tutta la giornata di sabato: in mattinata l’uscita delle zitelle, nel pomeriggio il corteo storico ed il Palio di San Famiano, la “Corsa alla Stella”, conquistata dalla contrada Sant’Angelo grazie al fantino Gianni Ferramondo.

Domenica sera il momento sicuramente più atteso, e che era stato a lungo messo a repentaglio dal nubifragio abbattutosi su Gallese: il concerto degli Stadio. Per fortuna, la pioggia è cessata nel tardo pomeriggio e la band di Gaetano Curreri ha potuto esibirsi in tutta tranquillità, ricevendo il calore del pubblico di piazza della Liberazione (leggi l’articolo qui).

La festa è stata chiusa lunedì sera, con lo spettacolo di Gabriele Cirilli, divenuto celebre ormai qualche anno fa grazie al personaggio di Kruska, l’amica di Tatiana (“Chi è Tatiana???”). Dopo lo show del comico abruzzese, si è proceduto all’estrazione della lotteria di San Famiano ed al passaggio di consegne tra il Comitato uscente ed il nuovo gruppo responsabile della festa 2016, il Comitato classi 1965/1990.

Superata l’ansia di giorni così concitati, il presidente del Comitato San Famiano, Mauro Latini, ha espresso la sua grande soddisfazione. “La festa è andata benissimo e per questo un ringraziamento va alla comunità gallesina ed ai componenti del Comitato, che si sono impegnati per l’intero anno per far si che la festa riuscisse nel migliore dei modi. Si ringraziano anche le autorità civili, militari e religiose, in particolare Monsignor Remo Giardini, ed inoltre le associazioni che hanno collaborato con il Comitato. Un grandissimo in bocca al lupo al comitato entrante, con l’augurio che possa arricchire e migliorare la nostra sentitissima festa.

Alessandro Castellani

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , ,


About the Author



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to Top ↑
  • Archivi

  • Calcio Barella
    ViterboNews 24
    Tele Radio Orte
    Radio Rider