Sport

Published on aprile 8th, 2017 | by Redazione

0

Nasce la nuova Polisportiva Ternana

Brugnoletti (2)

Massimiliano Brugnoletti

Un accordo concluso in pochissimi giorni, ma che può avere implicazioni enormi per il futuro di tutto il calcio ternano e non solo. Atletico Orte e Campitello uniscono le loro strade per un progetto comune, che prende il nome di Polisportiva Ternana.

L’annuncio ufficiale è stato dato questa mattina in una conferenza stampa convocata a Terni. Alla presenza del sindaco Leopoldo Di Girolamo, il presidente della FIGC Terni Massimo Forti e il vicepresidente della FIGC Umbria Carlo Emili, Massimiliano Brugnoletti (presidente dell’Atletico Orte) e Cristiano Castellani (presidente del Campitello) hanno presentato i dettagli di un accordo storico per il calcio locale, concluso anche grazie alla complicità di Maurizio Sciarrini, presidente dello Sporting Club San Valentino di Terni.

Due società dalla storia molto diversa: una, l’Atletico Orte, nata appena tre anni fa, ma salita subito ai vertici del calcio regionale; l’altra, il Campitello, con quarant’anni di esperienza e un settore giovanile tra i più prestigiosi. Ora, quasi all’improvviso, l’incontro, per necessità e per comunione di vedute. “Il Campitello ci ha contattato non più di due settimane fa – racconta Massimiliano BrugnolettiCi hanno spiegato che stavano cercando un partner per realizzare questo grande progetto e noi abbiamo colto al volo l’occasione, visto che eravamo d’accordo praticamente su tutto fin da subito.

La prima squadra si chiamerà Atletico Campitello, giocherà le partite casalinghe a Terni e manterrà il titolo dell’Atletico Orte, che attualmente milita in Eccellenza; i settori giovanili svilupperanno la loro attività sotto l’unica bandiera della Polisportiva Ternana, con oltre 700 ragazzi e 40 squadre suddivisi nei poli logistici di Terni, Orte e Arrone. Colori sociali, naturalmente, rosso e verde. La Polisportiva Ternana sarà la holding che “federerà” quattro diverse società operative: B&A Sport (in cui confluirà la Virtus Romanina), Giovanili Campitello, il settore giovanile della San Valentino Stroncone e la neonata Atletico Campitello. Rimane esclusa dall’accordo la B&A Sport Calcio a 5, la cui attività non subirà, comunque, variazioni di alcun tipo.

Direttore generale della nuova società sarà Vasco Morelli, attuale capitano dell’Atletico Orte; direttore sportivo Roberto Passagrilli, direttore tecnico Alessandro Cavalli e responsabile del settore giovanile Alberto Marconi.

Secondo Brugnoletti, quest’accordo produrrà grossi benefici anche per Orte. “Grazie alla nascita della Polisportiva Ternana, Orte entrerà a far parte di una delle realtà calcistiche più importanti del Centro Italia. Non ci sarà la prima squadra, ma tutte le attività del settore giovanile saranno implementate con la professionalità e l’esperienza a cui possiamo attingere dal Campitello. Tramite Orte, vogliamo diventare un riferimento anche per la provincia di Viterbo.

Dal momento che il nuovo Atletico Campitello erediterà il titolo dell’Atletico Orte, diventa fondamentale che la squadra, attualmente penultima nel campionato di Eccellenza, riesca a salvarsi. Brugnoletti conferma: “Adesso che abbiamo un futuro, dobbiamo cercare di salvarci in tutti i modi.” Un’affermazione che fa intendere una sorta di scoramento da parte del presidente ortano. “Prima di quest’accordo, la situazione non era delle migliori: ero da solo, senza un campo fisso e senza un paese dietro. Avevamo una società nomade, basata sul nulla; retrocedere o salvarci non avrebbe cambiato granché. Ma adesso quest’accordo ci assicura un’organizzazione consolidata, basi logistiche importanti e un grande bacino di giovani calciatori, per cui ci sono forti motivazioni a mantenere la categoria.

Un salto di qualità a tutti i livelli, che permetterà di puntare anche alle divisioni nazionali? “Non è questo il punto – risponde Brugnoletti – La Polisportiva Ternana parte con una base di 700 ragazzi e 5 strutture, coprendo un territorio amplissimo; è chiaro che questo fermento, se gestito nella maniera giusta, ci permetterà di fare tanta strada. Un sogno sarebbe quello di costruirsi le squadre attingendo direttamente dal settore giovanile, senza dover ingaggiare giocatori dal mercato.

Alessandro Castellani

Tags: , , , , , , , , ,


About the Author



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to Top ↑
  • Archivi

  • Calcio Barella
    ViterboNews 24
    Tele Radio Orte
    Radio Rider