Sport

Published on dicembre 7th, 2017 | by Redazione

0

Promozione: Il Villalba e l’arbitro abbattono la Maglianese

Domenica scorsa, per la quattordicesima giornata di campionato, si è giocato a Guidonia il big match tra la capolista Villalba e la Maglianese, terza in classifica a due punti di distanza.

La Maglianese schiera da subito i nuovi acquisti: Ceccarelli al centro della difesa, Negri a centrocampo al fianco di Lucivero e Lucà e Di Gennaro al centro dell’attacco.

Giornata fredda e un po’ piovosa, il campo del Guidonia non è dei migliori e la terna arbitrale, proveniente da Sondrio, si renderà protagonista di una pessima direzione di gara.

La Maglianese fa fatica a partire, mentre il Villalba comincia la gara subito bene mantenendo un alto possesso palla soprattutto in difesa e creando qualche grattacapo ai giallorossi con lanci lunghi che la difesa maglianese non legge troppo bene. Da uno di questi, Vergini sbaglia la respinta di testa e serve capitan Petrucci sulla tre quarti che allarga sulla destra per Silvestrini che, a sua volta, entra in area e tenta il dribbling su Bonamici; allungandosi troppo il pallone, si getta palesemente a terra simulando il contatto. L’arbitro, tra lo stupore generale, fischia senza alcun dubbio un rigore inesistente, il settimo, in questa stagione, contro la Maglianese che protesta vivacemente e vanamente per alcuni minuti sia con il direttore di gara, sia con il suo assistente. Si incarica della battuta Petrangeli, Condur para, ma la palla finisce sul palo interno e torna al centro della porta dove di nuovo Petrangeli è il più lesto di tutti a metterla dentro. I giallorossi si innervosiscono e si scoraggiano specialmente per l’ennesimo torto arbitrale subito e la partita precipita. Appena 4 minuti dopo, un lancio lungo del Villalba verso la destra della retroguardia maglianese viene spizzato di testa di nuovo da Petrangeli, la Maglianese scala male in difesa e permette a Iannotti di inserirsi e di portare la squadra locale sul 2 a 0 con un bel gol di prima intenzione. Il Villalba non si rende ulteriormente pericoloso e, prima della fine del primo tempo, la Maglianese prova a recuperare creandosi qualche buona occasione: due angoli buoni guadagnati da Bonamici e calciati da Lucà; un bel lancio di Lucivero per Mazzafoglia che però, davanti al portiere, si intimorisce e calcia male. Altre due buone possibilità nascono da scambi tra Fabio Giuliani e Di Gennaro ma, in entrambe le occasioni, i tiri dell’attaccante sono deboli e non impensieriscono Di Stefano.

Il secondo tempo inizia subito con la solita girandola dei cambi: esce mister Lucà per Poggi e si parte meglio. Qualche fraseggio ben fatto anche se con delle conclusioni sempre troppo deboli, qualche buona giocata di Giuliani, Mazzafoglia e Di Gennaro che però non sono servite a riaprire la partita. La gara continua con un arbitraggio sempre a senso unico: il direttore di gara assegna continuamente falli e punizioni al Villalba. Per la Maglianese entra anche il camerunense Papi ma, dopo soli 10 minuti di gioco, mister Lucà è costretto a cambiarlo di nuovo a causa di un problema alla coscia. L’occasionissima di riaprire la partita arriva per i giallorossi al 65’ che recuperano la palla a centrocampo, Giuliani lancia Di Gennaro che si invola verso la porta, Di Stefano in uscita disperata di circa 5 metri fuori dall’area affronta Di Gennaro che prova a superarlo con un pallonetto, ma il portiere devia il pallone vistosamente con il braccio largo e, per l’ennesima volta, per l’arbitro è tutto regolare e la Maglianese si infuria ancora. Ennesimo episodio a favore del Villalba, proteste a non finire e troppe ammonizioni dei maglianesi. La gara continua con un buon controllo a centro campo del Villalba che si limita comunque solo a far girare la palla. A qualche minuto dalla fine arriva anche il terzo gol: punizione inventata dall’arbitro su un contrasto Luca Giuliani-Petrucci, batte Petroccia, il difensore Pomposelli si appoggia vistosamente su Antonini e di testa mette la palla dentro. Anche questa volta tutto regolare.

Partita finita sul 3 a 0 per il Villalba che sicuramente si dimostra un’ottima squadra; Maglianese invece molto sottotono ma, se l’arbitraggio non fosse stato a senso unico, specialmente nello sbloccare la gara, magari poteva uscire anche una partita molto più bella e tirata.

Prossimo appuntamento domenica 10 dicembre al comunale di Magliano Sabina alle ore 11.00 per il terzo derby reatino contro il Salto Cicolano.

Simona Ruggeri

VILLALBA – MAGLIANESE 3-0
VILLALBA: Di Stefano (Pagella), Casuccio (Maturi), Picano, Silvestrini, Pomposelli, Anselmi, Petrucci (Prioteasa), De Cenzo, Petrangeli (Langiotti), Iannotti (Petroccia), Panetta. A disp. Zahraoui, Belfiori. All. De Filippo
MAGLIANESE: Condur, Cardella, Vergini, Ceccarelli, Negri (L. Giuliani), Bonamici, Mazzafoglia (Cyrille), Lucivero, F. Giuliani (Marcheggiani), Lucà (Poggi), Di Gennaro. A disp. Farroni, Trippetta, Antonini. All. Lucà
NOTE – Marcatori: Petrangeli, Iannotti, Pomposelli (V). Arbitro: Damiani di Sondrio.

Tags: , , , , ,


About the Author



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to Top ↑
  • VIDEO

    The filter "round" does not exist in "gallery/pagination.html.twig" at line 27

  • Archivi

  • Calcio Barella
    ViterboNews 24
    Tele Radio Orte
    Radio Rider