Sport

Published on ottobre 25th, 2017 | by Redazione

0

Promozione: La Maglianese non va

Massimo Lucà

Seconda sconfitta consecutiva per la Maglianese che esce dal campo della Castelnuovese con il passivo di 4-3.

Mister Lucà deve di nuovo rinunciare ad elementi importanti come Fabio Giuliani, Poggi e Di Giovanni e rilancia dal primo minuto Tronca, Antonini e Condur.

Partita equilibrata che si sblocca intorno al 20’ su un calcio piazzato laterale concesso ingenuamente da Vergini. L’autore del gol per i locali è Chirico che, lasciato incredibilmente solo in area, colpisce di testa senza neanche saltare e fulmina Condur. Successivamente la Maglianese è costretta al primo cambio: Mazzasette viene colpito da una gomitata su uno scontro aereo ed ha la peggio, al suo posto entra Cardella. La Maglianese durante il primo tempo ha solamente qualche sussulto e non riesce a rendersi realmente pericolosa per l’imprecisione nell’ultimo passaggio e per la scarsa vena dei propri attaccanti.

Dopo l’intervallo ci si aspetta un’altra Maglianese, invece l’avvio della ripresa è shock. I locali in 5 minuti si portano sul 3 a 0 per due disattenzioni clamorose della retroguardia giallorossa. Subito Lucà corre ai ripari togliendo Trippetta, Tronca e Moretti per far entrare Francucci, Marcheggiani e Mazzafoglia e subito dopo toglie anche Luca Giuliani per far entrare Nustriani. L’entrata dei nuovi porta più voglia e carattere; la Maglianese inizia a correre e pressare come al solito. Poi al 25’ è Lucà a riaccendere la speranza con un calcio di punizione dai 30 metri; da quel momento la partita cambia radicalmente e la Maglianese diventa padrona del campo. La Castelnuovese non esce più dalla propria metà campo e i giallorossi producono tante palle gol, in particolar modo due con Antonini e con un altro calcio di punizione di Lucà dal limite respinto alla meno peggio da Leacche. Al 37’ della ripresa, dopo tanto forcing, arriva il 3 a 2 firmato da Vergini che, dopo uno scambio con Lucà dalla sinistra, effettua un tiro cross che finisce all’incrocio opposto. La partita è riaperta, la Maglianese ci crede e la Castelnuovese si innervosisce non riuscendo più a giocare. Passano altri 5 minuti ed è 3 a 3: ancora azione dalla sinistra, palla tagliata in area, il più veloce di tutti è Nustriani che insacca a porta sguarnita e completa una clamorosa rimonta. La Maglianese ci crede e continua a spingere per trovare il 4 a 3 che tutti si aspettano da un momento all’altro. Invece, proprio all’ultimo minuto, un’altra disattenzione difensiva giallorossa permette a Lanatà di involarsi verso la porta e di scagliare dai 30 metri un bel tiro al volo che sorprende un disattento Condur e regala una vittoria importante e inaspettata alla Castelnuovese tra l’incredulità di tutti i presenti.

Da salvare per la Maglianese solo i 30 minuti di orgoglio e l’apporto dei nuovi entrati, e da rivedere l’approccio e la grinta di molti protagonisti per poter così riammirare la squadra vista fino a due settimane fa.

Prossimo impegno oggi pomeriggio alle ore 15.30 al comunale di Magliano Sabina per il ritorno dei trentaduesimi di Coppa Italia contro la Vigor Acquapendente. La Maglianese dovrà difendere il vantaggio di 1 a 0 ottenuto in trasferta.

Simona Ruggeri

Tags: , , ,


About the Author



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to Top ↑
  • Archivi

  • Calcio Barella
    ViterboNews 24
    Tele Radio Orte
    Radio Rider